The Sound of Cooking

The Eternal Sunshine of Giugi's (not so) Spotless Kitchen

E’ lunedi… Che giornata ( di vellutata) del cavolo…!

E’ lunedì. Difficilmente c’è un giorno peggiore nella settimana; a meno che non si faccia un weekend lungo e si rientri a lavoro di martedì …e quindi mi chiedo: ” Ma quel martedì vale come se fosse lunedì ?!” 😛 Mettiamola così: è il primo giorno lavorativo della settimana ed è già difficile di per sé. Se proprio volessimo farla completa consideriamo pure che, come se non bastasse, pure le diete si iniziano di lunedì. ( Oh, almeno, per fortuna, oggi non piove…)
Alla sera, quindi, solo per il fatto di essere sopravvissuti a questa giornata, ci meritiamo di staccare la spina e rilassarci ( donne, non sono ammessi assi e ferri da stiro questa sera). Sono le sei, siamo tornati dall’ufficio e abbiamo bisogno di un’idea soddisfacente ma veloce per la cena di stasera. ECCOVI SERVITI! Sennò questo blog a cosa serve? 🙂
Accendete lo stereo e si parte. Stasera si va di Neil Young con l’album Harvest, uno dei miei dischi preferiti in assoluto per il quale non ringrazierò mai abbastanza mia mamma per avermelo fatto conoscere quando ancora ero in tenera età. E’ un cd davvero rilassante in grado di farti passare il cattivo umore e farti viaggiare con la mente fino alle praterie americane con cavalli, distese infinite di natura, prati, boschi e ruscelletti e un tramonto da godere sotto il porticato di una bella casetta in legno.
Neil Percival Young (Toronto, 12 novembre 1945) è un cantautore, chitarrista e ambientalista canadese al quale Wikipedia (fonte http://it.wikipedia.org/wiki/Neil_Young ) dedica una pagina molto articolata ed esaustiva. Harvest, letteralmente raccolto o mietitura, è un album pubblicato nel 1972 che la rivista Rolling Stone ha piazzato al 78º posto della sua lista dei 500 migliori album di tutti i tempi. (http://it.wikipedia.org/wiki/Harvest_(Neil_Young) ). Qui di seguito il link dell’intero album su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=Q7jeb_D08XA
La ricetta proposta di seguito ben si sposa con questa musica, con le atmosfere che evoca… e pure con il tempo tutt’altro che primaverile che dobbiamo sorbirci in questi giorni. E’ un piatto facile e goloso, sano e leggero ( disse quella che 2 giorni fa ha pubblicato un post riguardo gli ipercalorici s’mores): VELLUTATA DI CAVOLFIORE

soup

Ingredienti semplici semplici, preparazione semplice semplice. Tutto ciò che vi serve sono un cavolfiore e una cipolla. Sale, pepe, un filo di olio. Mandorle.
Fate bollire il cavolfiore e la cipolla in abbondante acqua salata. Quando saranno lessi a puntino scolateli e tagliateli grossolanamente a pezzi. Un po’ per volta passate il cavolfiore al minipimer così da ottenere una morbida crema. Stesso discorso per la cipolla. Amalgamate il tutto, aggiustate di sale e olio a vostro piacimento. Io sono una di quelle che preferisce non mettere il sale, o comunque metterne molto poco; in questo caso vi suggerisco di metterne un pizzico in più del solito, per insaporire.

Se vi sembra che la crema sia troppo densa aggiungete un po’ di acqua di cottura e mescolate, fino a che non otterrete la consistenza che più vi aggrada. Certo, più densa sarà la vellutata maggiore sarà il sapore.
Personalmente ho voluto aggiungere delle mandorle tritate ( io le rompo nel mortaio, perché mi piace che siano “irregolari”, mi da l’idea che sia un piatto totalmente casalingo e casereccio) per dare quel retrogusto in più e quel tocco estetico che non guasta mai.
Buon appetito!

*** *** ***

It’s Monday. There’s no worst day in the week, unless the case you had a long weekend and returned to work on Tuesday… but then I find myself asking: “ Is that Tuesday considered like if it were Monday?: P Put it this way: it is the first working day of the week and it is already difficult in itself. Plus, consider that also diets start on Monday. (Oh, at least, thankfully, no rain today …)
This evening, therefore, only for the fact that we have survived to this day, we deserve to relax (women irons and ironing are not allowed tonight). It’s six o’clock, we just came back from the office and we need a satisfying but quick idea for dinner tonight. SO HERE YOU ARE!
Turn the stereo on and off we go. Tonight we’ll prepare our dinner with Neil Young’s album Harvest, one of my favorite records ever for which I will never thank my mom enough for making me listen to it when I was still at an early age. It ‘a really relaxing cd able to get you through the bad mood and make your mind travel to the American meadows with horses, endless nature, forests and streams. Neil Percival Young (Toronto, November 12, 1945) is a Canadian singer-songwriter, guitarist and environmentalist to which Wikipedia (source http://it.wikipedia.org/wiki/Neil_Young) devotes a very detailed and exhaustive page. Harvest, it is an album released in 1972 that Rolling Stone magazine placed at 78th place on its 500 greatest albums of all time list. (http://it.wikipedia.org/wiki/Harvest_ (Neil_Young)). Here is the link of the full album on youtube: http://www.youtube.com/watch?v=Q7jeb_D08XA

The recipe below goes well with this music and with the atmosphere it evokes … and even with the weather that looks like anything but spring of these days. It’s an easy and delicious dish, light and healthy.(Said the one that two days ago published a post about s’mores): CAULIFLOWER SOUP
Simple, simple ingredients, very simple preparation. All you need is a cauliflower and onion. Salt, pepper, a little olive oil. Almonds.
Boil both the cauliflower and the onion in salted water. When it they’re boiled to perfection drain and chop coarsely into pieces. Smash and centrifuge the cauliflower to obtain a smooth cream. Same goes for the onion. Mix everything, add salt and oil to your liking. I am one of those who prefer not to put salt, or at least put very little, in this case I suggest you put a bit more than usual, to add flavor.
Add almonds to give a little extra aftertaste and a pleasant look (that’s never a bad choice…)

Buon Appetito!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: