The Sound of Cooking

The Eternal Sunshine of Giugi's (not so) Spotless Kitchen

Crostata alla crema di camomilla… in the golden air of summer!

Questa è proprio nata per caso. Ed è stata una di quelle sorprese piacevoli che sei contenta di aver scoperto. Come quando ti ritrovi a sorridere ascoltando una canzone che da tempo non sentivi, una di quelle canzoni che hanno il potere di calmarti fin dalle prime note. Oppure come quando, a sorpresa, ti ritrovi a  ballare e zompettare in giro per casa in mutande al ritmo di un vecchio successo anni ’90 che se te lo chiedessero… ” io ascoltare quella roba lì?! ma noooo!” 😀

Una sorpresa piacevole come quando inizi a leggere un libro che hai comprato solo perchè ti piaceva la copertina, o il titolo… e invece scopri che racconta una storia che ti prende fin dalle prime pagine.

Una sorpresa come quando ti arriva un messaggio, una telefonata che da tanto aspettavi, che speravi ti arrivasse, da una persona che credevi persa. Come in una scena dei migliori film.

No, Ecco, stop. Questo no. Quelle cose succedono solo nei film. 🙂

Ad ogni modo, dicevamo, ” una sorpresa piacevole che sei contenta di aver scoperto”.  Una delle cose che sono contenta di aver “scoperto”, per esempio, sono i King of Convenience. 5 album all’attivo, duo indie- pop norvegese. Sonorità delicate, rigorosamente acustiche, potremmo azzardare un paragone moderno ai più conosciuti ( e datati) Simon&Garfunkel. Fanno parte di quel “ramo della musica” che ben si addice a giornate rilassanti, senza pensieri, ai viaggi in macchina verso una vacanza, a quegli attimi in cui accompagnata dalle sonorità di sottofondo ti ritrovi a sorridere in silenzio ripensando a cose piacevoli e ricordi spensierati. Ai bei momenti della tua vita insomma.

E per accompagnare i bei momenti della vita ci sta benissimo una crostata, che è stata per me, un’altra di quelle rivelazioni: la crostata alla crema di camomilla.

Ho detto all’inizio che è nata per caso. E in effetti sì, l’idea mi è venuta all’improvviso di rientro da una dura giornata in ufficio in cui l’unica frase che continuava a risuonarmi in testa era :” se solo la gente imparasse a stare più calma, agitarsi meno ed essere più serena”. L’associazione di idee è stata immediata: CAMOMILLA! Mi sono messa a fare un po’ di ricerche in rete e ho scoperto che in effetti il mio non era stato chissà quale lampo di genio e che di ricette ne esistevano già, tuttavia ho pensato di sistemarla un po’ a modo mio.

Per prima cosa dunque, come per ogni lunga preparazione, accendiamo lo stereo. La colonna sonora di oggi, come già accennato prima, sono i King of Convenience e vi suggerisco Cayman Islands, Stay out of trouble, Gold in the air of summer, Homesick, The built up. Tutte dello stesso album: Riot on an empty street.

frolla

Una volta partita la musica cominciamo con il preparare la base della crostata. Della pasta frolla abbiamo già parlato e trovate la ricetta qui

questi sono i due panetti che ho preparato io perchè ho preparato più di un tortino. Con gli ingredienti segnalati nel link otterrete un crostata di circa 20cm di diametro.

Una volta pronta la frolla, dopo aver infarinato e preparato la tortiera, foderatela con l’impasto ottenendo un bordo alto circa 2cm e punzecchiatelo con i rebbi di una forchetta per evitare ce in fase di cottura si gonfi eccessivamente.

Prepariamo ora la crema di camomilla. Vi serviranno 70gr di camomilla solubile ( io personalmente mi affido sempre alla Bonomelli), mezzo litro di latte intero, 3 tuorli, 100gr di zucchero e 50gr di amido di mais. Scaldate il latte e scioglieteci la camomilla solubile. A parte, in una ciotola, montate i tuorli con lo zucchero con l’aiuto di una frusta elettrica e aggiungete la maizena. Di seguito versate tutto dentro al pentolino con il latte e fate cuocere la crema a fuoco moderato girando continuamente fin quando non inizia quasi a bollire e ad addensarsi.

Lasciate raffreddare per una decina di minuti e poi versate la crema sopra la frolla spalmandola uniformemente su tutta la superficie. Infornate per 45-50minuti a 180 gradi.

Buon appetito! 🙂

camomilla 2 camomilla

*** *** ***

This one really came by chance. And it was one of those pleasant surprises that you’re glad to have discovered. As when you smile finding yourself listening to a song you have not heard for a long time, one of those songs that have the power to calm you down from. Or like when, surprisingly, you find yourself dancing around the house in your underwear to the tune of an old success of the ’90s…

A pleasant surprise as when you start reading a book that you bought just because you liked the cover, or the title … and instead you discover that it tells quite a nice story.

A surprise as when you get a message, a phone call that you were hoping for and that comes from a person you thought was lost. Just like the movies.

No, stop. Not this one. Those things only happen in movies. 🙂

Anyway, we were saying, “a pleasant surprise that you’re happy to have discovered.” One of the things that I’m glad to have “discovered”, for example, are the King of Convenience. 5 albums assets, Norwegian indie-pop duo. Delicate sonorities, strictly acoustic, we might hazard a modern comparison to the most popular (and dated) Simon & Garfunkel. They are part of the “kind of music” that is well suited to a relaxing day, carefree.

And to accompany that beautiful moments of life what’s best than a pie,  a pie with camomile cream.

I said at the beginning that this was born by chance. And yes indeed, the idea came to me after a hard day at the office where the only sentence that kept going in my head was: “if only people would learn to be calmer, less agitated and be more serene. ” The association of ideas was immediate: CAMOMILE!

First of all, therefore, as with any long meal preparation, we turn on the stereo. The soundtrack of today, as mentioned before, are the King of Convenience and I suggest Cayman Islands, Stay out of trouble, Gold in the air of summer, Homesick, The built up. All from the same album: Riot on an empty street.

Once the music has started we can begin to prepare the base of the pie. We already talked about the pastry, find the recipe here
Once the pastry is ready, put it into the pan, lined with an edge of 2cm and let it rest.

Now prepare the camomile cream. You will need 70g of soluble camomile, half a liter of whole milk, 3 egg yolks, 100g of sugar and 50g of corn starch. Heat the milk and camomile together. Separately, in a bowl, whip the egg yolks with the sugar with the help of an electric mixer and add the cornstarch. Then pour everything into the saucepan with the milk and cook the cream over medium heat, stirring constantly until it almost starts to boil and thicken.

Let cool for about ten minutes and then pour the cream over the pastry over the entire surface. Bake for 45-50minutes at 180 degrees.

Enjoy your meal! 🙂

Advertisements

2 comments on “Crostata alla crema di camomilla… in the golden air of summer!

  1. Shara Piallini
    May 15, 2013

    Questa torta arriva proprio a fagiolo!! Stavo pensando a qualcosa per stupire i miei cognatini sabato sera! Grazie Giulia!!!

    • lagiugi
      May 15, 2013

      Mi fa piacere Shara, evviva! Poi fammi sapere se vi è piaciuta! 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: