The Sound of Cooking

The Eternal Sunshine of Giugi's (not so) Spotless Kitchen

Florence+The Machine e i Bicchierini con mousse di cioccolato bianco e mango

Ci sono giornate in cui sono veramente stanca, mi sveglio al mattino che già sogno di andare a letto la sera. Forse perché il fisico ha bisogno di recuperare dopo un weekend di bagordi, forse perché non ho più l’età per far bagordi fino all’alba. Sarà il cambio stagione mi dico, il caldo che è arrivato all’improvviso.

E sono proprio quelle le giornate in cui sento l’impellenza fisica e la necessità psicologica ( altrimenti mi sentirei tremendamente in colpa con me stessa e con gli attimi della vita che non devono e non possono essere sprecati) di darmi maggiormente da fare. Mi rimbocco le maniche, bevo un caffè in più se necessario, mi rinfresco gli occhi con dell’ acqua ghiacciata e divento super produttiva.

I pensieri allora cominciano ad affollarsi in testa… riflessioni, progetti, chiacchere con me stessa che devono per forza trovare un sfogo per evitare il rischio di sovrapporsi, creare confusione e impedirmi di essere lucida e razionale. E quando arrivo a quel punto, nonostante la pigrizia imperante, decido di andare a correre. Non sono certo una maratoneta, più che grandi falcate faccio timidi balzelli in avanti 😀 …ma almeno mi do da fare, no?! No pain, no gain. Dicono.

Ieri sera sono uscita per una delle mie sessioni. Ho la fortuna di abitare in un paese abbastanza grande e ben servito ma pur sempre di campagna, ed ho quindi la fortuna di poter correre tra i campi. Infilo le cuffiette, la selezione casuale del pod parte e mi catapulta immediatamente in un’altra dimensione. Canta Florence and the Machine, la canzone è Rabbit Heart (Raise it up). Atmosfera vagamente decadente e retro, da tipico tardo pomeriggio estivo. Immaginate la scena di un banchetto tra le spighe di grano, gente accaldata che si ristora e rinfresca seduta in modo scomposto, con vestiti di velo e trasparenze. Donne dalle gonne lunghe, i piedi nudi. Ragazzi con pantaloni di lino bianco e camice slacciate. Non si capisce se siano tutti troppo stanchi o solamente annoiati. Il sole che saluta il giorno, il cielo colorato di arancio. Brocche di acqua e vino consumate lentamente, cubetti di ghiaccio che scivolano sulla pelle e qualche dolce dessert fresco e spumoso, per rinfrancare il cuore. http://www.youtube.com/watch?v=GF6kBNLTvaU

Ecco, il dessert. Io lo immagino come quello che ho preparato domenica scorsa per il pranzo della domenica, con la famiglia. E’ una ricetta che ho imparato settimana scorsa ad un corso di cucina molto interessante e mi è piaciuto cosi tanto che lo ripropongo a voi: Bicchierini con mousse di cioccolato bianco e mango.

bic

Per sei persone vi servono:  1 mango maturo, 2 fogli di colla di pesce, 400gr di cioccolato bianco, 2 rossi d’uovo, 100r di panna liquida, 300gr di panna da montare.

Iniziate facendo sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e lasciando ammollare in un bicchiere di acqua temperatura ambiente 2 fogli di colla di pesce. Una volta che il cioccolato sarà sciolto aggiungete i 100gr di panna liquida, i 2 rossi d’uovo e i due fogli i colla di pesce e mescolate il tutto. Lasciate raffreddare e a parte fate montare i 300gr di panna montata. Una volta raggiunta una consistenza mediamente soffice aggiungete la salsa del cioccolato bianco e amalgamate il tutto.

A parte tagliate il mango a metà. Tagliate la prima parte a dadini mentre la seconda va frullata andando a formare una specie di crema.

Prendete ora dei bicchierini e nel fondo mettete i dadini di mango. Riempiteli successivamente con la crema di cioccolato bianco. Mettete i bicchierini in freezer per almeno 4 ore prima di servire e la purea di mango in frigo. Poco prima di portare il dessert a tavola riempite una sac à poche con la purea di mango e usatela come topping per il bicchierino, decorando a ciuffetti.

Buon appetito!

*** *** ***

Some days it happens to me that I wake up in the morning and I’m already tired, I wake up I already dream of going to bed at night.

And those are just the days when I feel the physical urgency  and psychological necessity (otherwise I would feel terribly guilty with myself) to keep on doing my best efforts to become super productive.
And when I get to that point, despite the prevailing laziness, I decided to go for a run.

No pain, no gain. As they say.
Last night I went out to one of my sessions, put the headphones on. First song: Florence and the Machine, Rabbit Heart (Raise it up). Vaguely decadent atmosphere, of a typical summer late afternoon. Imagine the scene of a banquet among the corn, flushed people who refresh and cool sprawled with veil clothes and transparencies. Women in long skirts, bare feet. Guys with white linen pants and loose shirts. It is not clear whether they’re all too tired or just bored. The sun greets the day, the sky is orange.
Jugs of water and wine consumed slowly, ice cubes that glide over the skin and some sweet dessert fresh and fluffy, to rejuvenate the heart.
That’s it, the dessert. I imagine it to be as what I made last Sunday for lunch with the family. It ‘s a recipe that I learned last week at a cooking class and I liked it so much that I propose it to you: Shorts with white chocolate cream and mango.
For six people you need: 1 ripe mango, 3 sheets of gelatin, 400g of white chocolate, 2 egg yolks, 100g cream, 300g of whipping cream.
Start by melting the white chocolate in a pan and letting soak in a glass of water 2 sheets of gelatin. Once the chocolate has melted, add the 100g of cream and 2 egg yolks and mix well. Let cool and make to mount 300g of whipped cream. Once it reaches a medium soft consistency, add the white chocolate sauce and mix well together.
Take the mango and cut in half. Cut the first part diced while the second goes pureed as to form a sort of cream.


Now take the shorts and put the diced mango in the bottom. Then fill them with white chocolate cream. Put the glasses in the freezer for at least 4 hours before serving and mango puree in the fridge. Shortly before bringing the dessert to the table fill a pastry bag with mango puree and use it as a topping.

Advertisements

One comment on “Florence+The Machine e i Bicchierini con mousse di cioccolato bianco e mango

  1. Pingback: Crostate di frutta: ed è subito estate! / Summery fruit tarts | The Sound of Cooking

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: