The Sound of Cooking

The Eternal Sunshine of Giugi's (not so) Spotless Kitchen

About

“Chi sono io…”. Quante volte mi hanno fatto questa domanda e ho cercato di rispondere, quante volte mi è stato chiesto di raccontarmi. La verità è che arrivata a quasi 30 anni ancora di preciso non lo so “chi sono io”… Ma mi sto avvicinando alla soluzione. Ogni giorno aggiungo un nuovo tassello alla mia definizione.

Sono una ragazza nata e cresciuta in Italia, a Vicenza, un piccolo bellissimo gioiello del Veneto.

Sono una di quelle persone calme e tranquille che però hanno il fuoco dentro che brucia costantemente, come se ci fosse sempre tanto vento a tenerlo vivo. Sono semplice. Ma anche no.

Sono romantica, mi piace lo stile provenzale shabby chic e le cose fatte a mano con amore. Piango per i film, piango per i piccoli gesti, piango per le canzoni. Amo mangiare, il mare la mattina presto e appena dopo il tramonto, il profumo dell’erba appena tagliata, le colazioni in giardino, le carezze, gli abbracci. Amo il mio gatto Harlem.Amo anche il mio cane Renato (ha un suo blog, cercate renatothedog.wordpress.com)… ma la mia indole è decisamente più felina.  Amo New York in ogni suo angolo e profumo e sono affascinata dalle sonorità e dalla natura dell’Islanda. Sogno di andare in Giappone.

Scrivo. Scrivo soprattutto quando sono triste perché, come diceva Tenco, quando sono felice esco. Il foglio bianco è l’unico che mi ascolta, che ha sempre tempo e che non mi chiede di fermarmi o stare zitta. Scrivo per rimettere in ordine i pensieri. Scrivo per rileggere. Scrivo perchè mi piace farmi domande. Scrivo perchè alle volte non riesco a dire. Ho tantissimi difetti, ma credo siano compensati dai miei pregi. Credo di voler solo essere orgogliosa di me, un giorno…E mi auguro di continuare cosi anche se c’è sempre un buon margine di miglioramento

Ho rincorso tanti sogni fino ad oggi, soprattutto tante persone, e un bel giorno mi sono “svegliata” e ho pensato che forse la vera buona idea era quella di rincorrere me stessa per una volta e di assecondare qualche mio piccolo desiderio… e così è nato thesoundofcooking.com

Qualche tempo fa ho letto una citazione che faceva più o meno così: “If you’re not willing to look stupid nothing great is ever going to happen to you”, ovvero, parafrasando, vuol dire che ci vogliono una buona dose di coraggio e pazzia a questo mondo, per mettersi in gioco. Il rischio di sembrare stupidi è dietro l’angolo ma che importa: per ( provare a ) fare qualcosa di grande e raggiungere le stelle è un rischio che si dovrebbe essere disposti a correre, altrimenti rischieremmo di accontentarci e di vivere una vita diversa da quella che avremmo voluto per noi. E così, con tutta la pazzia della quale sono provvista e con la consapevolezza, ma senza paura, di sembrare stupida, apro anch’io una pagina personale.

E’ una pagina che nasce dall’ incontro di due mie grandi passioni: la cucina e la musica.

La prima è molto recente in realtà. E’ sempre stata latente ma per pigrizia è  rimasta in un angolino al buio aspettando un’occasione per far sentire la sua voce. La musica invece mi accompagna da sempre: ascolto tanta musica. Comunico con la musica. La mia vita ha una colonna sonora ben precisa. Credo fermamente che “when words fail, music speaks” (dove falliscono le parole, la musica riesce a comunicare).

Numerose volte, tornata a casa dopo una giornata difficile, oppure preparando il pranzo della domenica… o semplicemente per il gusto di “mettermi ai fornelli” e coccolare la famiglia, gli amici e tutte le persone che amo, la prima cosa che ho fatto è stata accendere lo stereo e lasciarmi guidare dalle emozioni della musica per cucinare qualcosa di gustoso e saporito.

Spesso il tempo è tiranno e così presenterò anche piatti veloci e di facile esecuzione, così da accontentare anche chi non ama particolarmente cucinare o non ha tempo per farlo.

Sarà dunque un posto dove parlerò di cucina e musica, anzi a dirla tutta parlerò della Musica in Cucina. Sarà un posto dove potrò confidarvi i miei interessi… Ogni tanto ci saranno delle digressioni rispetto al tema principale. Sarà un posto dove potrò sembrare stupida “in libertà”. Sarà soprattutto un posto dove, se vorrete, vi aspetterò per un caffè al mattino, una tazza di the e quattro chiacchere a metà pomeriggio, per l’aperitivo o perchè no per la tisana prima di rimboccarvi le coperte la sera. Mi piacerà tantissimo parlare con voi di ciò che cucino e ascolto finchè preparo i miei piatti. Vi racconterò con entusiasmo quali musiche hanno influenzato il mio stato d’animo per la preparazione di antipasti, primi piatti, secondi e desserts. Vi inviterò a darmi consigli e suggerimenti su tutto ciò che vorreste fosse spiegato meglio, su ciò che vorreste che io preparassi per voi. Perchè questo blog nasce per me ma nasce soprattutto per voi.

*** *** ***

“Who am I …”. How many times I’ve been asked this question and tried to answer. Truth is that I’m almost 30 years old now and I still do not know exactly “who I am” … But I’m getting closer to the solution. Every day I add new elements to my definition.

I am a girl born and raised in Italy, in Vicenza, a small and beautiful jewel of Veneto region.
I’m one of those calm and quiet chicks that have a fire inside burning constantly, as if there was always that perfect wind to keep it well-fed. I’m an ordinary girl. And well, maybe not.
I’m a romantic, I like the French shabby chic style. I cry watching movies, I cry for little gestures, I cry for the songs I love. I love eating, I love the sea early in the morning and just after sunset, the smell of freshly cut grass, breakfasts in my garden, caresses, hugs. I love my cat Harlem as well as my dog Renato… but my character tends to be much more feline ). I love New York in every corner and scent and I’m fascinated by the sounds and nature of Iceland. I also dream of a trip in Japan, one day. 

I write. I mainly write when I’m sad because, as Tenco said (Luigi Tenco, an Italian songwriter and poet), when I’m happy I go out. The white paper is the only one who listens to me, it always has time and doen’t ask me to stop or shut up. I write to collect thoughts and give them some sort of order. I write because sometimes I am not able to say. I have many flaws, but I think they are offset by my strengths. I just want to be proud of myself one day … And I hope to continue like this even though there is always room for improvement.

I chased so many dreams, in particular so many people; but, finally, one day I “woke up” and thought that maybe, for once, the best, worthy idea was chasing myself and indulging in some of my own desires … and that’s how thesoundofcooking.com came to life.

 Some time ago I read a quote that went something like this: “If you’re not willing to look stupid nothing great is ever going to happen to you”. The risk of doing what you like may seem stupid for some people but who cares: it’s a risk worth taking or one day we may just look back and think that we settled down anonymously and lived a life that simply wasn’t the one we dreamt for ourselves. …And so, with all the insanity I’m equipped with and with the awareness, but never afraid, to look stupid, I’m opening this personal page.

It’s a page that speaks about two of my greatest  passions: food and music.
The first is actually very recent. It ‘s always been latent and laziness made it remain in a corner in the dark waiting for an opportunity to make its voice heard.  On the other side, music has always accompanied me: I listen to a lot of music. I communicate with music. My life has a very precise soundtrack and  I firmly believe that “when words fail, music speaks” .

 Several times, when I’m coming home after a hard day, or cooking Sunday lunch … or just preparing something for my  family, friends and all the people I love, the first thing I do is turn on the stereo and let my emotions be guided by the music to cook something tasty and flavorful.
Often, time is running out and so I will also present easy recipes quick to perform, so as to satisfy even those who do not particularly like to cook or do not have time to do it.

 It will be a place where I’ll talk about food and music, in fact, to be honest , I will talk about THE SOUND OF COOKING. It will be a place where I will tell you my many interests… every now and there will be some digressions. It will be a place where I can be freely stupid. … But most of all it will be a place where, if you wish, I will wait for you to have our morning coffee together, to drink a cup of tea in the afternoon and have some chat, to celebrate the happy- hour and why not… even to sip something before you roll up your blankets at night. I will love to talk to you about what I cook and which music I listen as long as I prepare my meals. I will tell you with enthusiasm which music influenced my mood for the preparation of appetizers, main courses, and desserts. I will ask you to give me advices and tips on everything you would like to be better explained or on what you would like me to prepare for you. The reason is that this blog was created for me… but it comes especially for you.

Advertisements

6 comments on “About

  1. Shara Piallini
    April 7, 2013

    Bella idea Giulia! In bocca al lupo

  2. Federica
    April 11, 2013

    ….semplicemente geniale !

  3. Silvia
    March 20, 2014

    Ciao Giulia, davvero molto carino il tuo blog! E sì, rincorrere noi stessi è la cosa migliore che possiamo fare! Passerò di nuovo a trovarti. A prestissimo 😉

    • lagiugi
      March 21, 2014

      Silvia ti ringrazio tanto! 🙂
      Complimenti per il blog e la pagina facebook, sono state per me una bellissima scoperta!
      a presto 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: